C’è un tempo perfetto per fare squadra: è il tempo improrogabile per salvare la propria attività. Il limite ultimo nasce da un mix di fattori che minacciano da tempo le nostre attività.

Fino ad oggi Federcarrozzieri è stata dalla nostra parte, ci ha sostenuto mentre avanzava inesorabile la crisi osteggiando tutte le misure di legge che rischiavano di compromettere la nostra stessa sopravvivenza. Mentre riparavamo macchine abbiamo lanciato allarmi, abbiamo denunciato conflitti di interessi, scoperchiato pentole e pentoloni, unito professionalità diverse per avversare normative liberticide, pianificato strategie che difendessero gli artigiani, informato carrozzieri e danneggiati, regalato “ossigeno” a tutela della professionalità acquisita. Abbiamo aperto nuovi scenari, utili alla trasformazione, necessaria, di una professione che ha scelto la via dell’imprenditorialità per tenere fede alla indispensabile indipendenza. Validi strumenti di lavoro, informazioni, ausilio, mobilitazioni, sono solo alcune delle chance offerte da una quota che rappresenta molto ma molto di più.

Davvero un gran numero di attività!

La voce che si è alzata a gran forza ha restituito la giusta dimensione ad una categoria bistrattata che ha rischiato spesso di chiudere i battenti.

Attacchi continui su costi, su modalità e tempi di riparazione, accompagnati da una continua campagna denigratoria sono stati respinti con forza al mittente. Informando, abbiamo rispolverato strumenti di lavoro di grande utilità come la cessione del credito che non a caso è terreno di forti scontri!

E’ stato come costruire un fortino con una continua vigilanza. Quest’opera di prevenzione e tutela senza sosta chiede, a sua volta, salvaguardia e sostegno sempre maggiori perché maggiori sono i rischi per questa nostra categoria. Ecco perché il sostegno economico a tutta questa strategia è indispensabile perché se le risorse aumentano aumenteranno le possibilità di ostacolare chi prova in ogni modo a metterci i bastoni tra le ruote! Proseguire la lotta intrapresa richiede numeri, grandi numeri. Noi ci mettiamo tutte le risorse disponibili ma è necessario far sentire, ognuno con il proprio contributo, la presenza costante. Non è tempo di dimenticanze o distrazioni. La quota 2016 è il punto di partenza di un anno che richiede un rinnovato spirito battagliero, una unione sempre più stringente fatta di artigiani capaci di forgiare prima di tutto il proprio futuro e, perché ce ne sia uno dignitoso e proficuo, Federcarrozzieri deve poter contare su risorse economiche certe! Federcarrozzieri combatte dalla vostra parte e voi siete pronti a combattere per Federcarrozzieri?

Io vado a versare la quota 2016 per l’iscrizione a Federcarrozzieri, e tu collega, l’hai già fatto?

Sei già iscritto a Federcarrozzieri e desideri rinnovare l’iscrizione per l’anno 2016?

Rinnovo quota

 

 

Sostieni la federazione:

Socio ordinario 120.00 euro Quota riservata alle carrozzerie che rispondono ai requisiti dello statuto.

Puoi pagare il rinnovo tramite bonifico bancario:
IBAN: IT 34 H 05584 02405 000000000684

Causale/Note: Sottoscrizione online a Federcarrozzieri Associazione

 

Iscrizione a Federcarrozzieri