Pubblichiamo integralmente la lettera inviata da un collega carrozziere al liquidatore di zona di una importante compagnia assicurativa in riferimento a un danno per atto vandalico.

Genova 21/06/2012

Buongiorno sig ……….

Magari si stupira’ che le scriva queste righe ,ma cerchi di capire il perche’ di un mio profondo malessere.

Mi fanno molto male le sue insinuazioni verso una mia scarsa onesta’ professionale, mi fanno male perche’ io non le merito.

E mi fanno ancora piu’ male perche’ lei giudica senza essere competente in tutte le problematiche

del mio, e quindi nostro, lavoro.

Lei pensa che io sia un approfittatore delle assicurazioni, sbagliato, le posso dire che io sono stato piu’ volte sfruttato e violentato dal sistema.

Lei e’ proprio convinto che il suo Perito esegua il lavoro con la dovuta coscienza?

O non sia costretto a scrivere quello che il potere ass. gli impone?

Ma pensa proprio che i tempari siano oro colato?

Ma sopratutto tengano conto di tutti gli aspetti di un danno?

Mi dica , ha mai visto inserito in perizia lo smontaggio delle ruote, quando e’ palese bisogna farlo?

Signor …………… io devo dare al cliente quello che si aspetta da una riparazione, e per fare questo devo impiegare il tempo neccessario e i materiali migliori del mercato, devo dare una garanzia.

E devo tenermi il cliente perche’ e’ il mio patrimonio, e non lo e’ l’assicurazione, come lei sa’ bene che ha fatto in modo di cacciarmi dai vostri fiduciari, anche quando ho fatto gli sconti dove non ero tenuto a farli.

Ho portato in …………. piu’ di 30 clienti, che bene o male servono anche loro, insieme a me a pagarle lo stipendio.

Lo dico senza offesa.

Ma perche’ una vettura di pregio (mercedes) verniciata dalla casa con il trasparente antigraffio

(molto piu’ duro da carteggiare) e piu’ costoso deve essere valutato come standard?

E allora perche’ le tariffe ass, non sono tutte uguali?

Perche’ la mia città ha tariffe piu’ alte di altre citta’ ma volete risarcire con il rimborso orario medio.?

Sig. ……………… io sono al termine della mia carriera, piena di sucessi proffessionali, Come carrozziere e persona ho sempre agito onestamente,e se ,me lo permette mi rende insofferente che sia messo in dubbio. Quando ho avuto l’autorizzata Ferrari il commendatore ha chiesto una indagine ai Carabinieri per sapere chi ero , e quando me l’ha confermata mi disse ,con una stretta di mano che lui doveva sapere dove indirizzava i clienti, Ora mi dica lo fate anche voi per i fiduciari?

E io dopo 59 anni di professione, senza una macchia, di nessun genere. Con operai capaci e fedeli da anni sempre pagati con tutte le regole che legge impone ,con il rispetto di tutte le normative, un notevole numero di fatture annue, ben al disopra della media, mi devo sentir dire che sono un disonesto?

Il mio bilancio e’ a sua disposizione ,mi chieda di visionarlo , magari capira’ i costi che abbiamo

Lei sa che un operaio costa circa 23/25 euro ora?

E se lo sa ,si chieda come fa una carrozzeria a lavorare a 20 euro ora.

E non mi venga a dire che fanno tanto lavoro perche’ in tal modo aumentano solo le perdite

E se una bottega sta aperta vuole dire che il denaro in qualche modo entra,

E come fa un perito a dire il tempo che ci vuole a montare un pezzo quando non sa nemmeno dove va montato?   (accaduto)

Io la vettura l’ ho riparata con tutte le regole dovute, e se proprio vuole saperlo ho anche piu’ ore di quelle fatturate,quindi penso, di consigliare il cliente ad chiedere l’arbitrato e dimostrare ai periti

il mio operato.

Ma e’ mai possibile che l’unico mestiere al mondo che ha tanti denigratori ed tanti nemici sia il carrozziere.E tutti siano esperti del lavoro senza neanche sapere come e’ impiegato il BORO nelle carrozzeria

Senza rancore ma con tanta amarezza la Saluto e per chiarezza questo scritto lo faro’ avere al dott. ………………. avrei molto altro da dire, ma le parole di un carrozziere, nulla valgono.

E’ piu’ giusto strapagare delle scarpe firmate  o dei pantaloni strappati molto piu’ dell’oro,

pagare un ricambio una cifra enorme ma il lavoro nostro NO non vale niente.

Sono schifato e sappia che le persone che mi hanno portato a questo stato di cose sono anche quelle

che fanno il suo lavoro

Se e’ arrivato a leggere sino a qui ,e non ha ceduto alla tentazione di strappare subito tutto

legga anche il mio augurio di buon lavoro e quello di riflettere sulla parola ONESTA’

Buon lavoro

C.R.