Nasce a Genova Rete Tutela Carrozzieri http://www.retetutela.ge.it/

Rete Tutela è composta da un gruppo di carrozzerie che si sono unite allo scopo di dare un servizio alla clientela improntato sulla massima professionalità e trasparenza.
A Tale scopo, le aziende aderenti si impegnano a non legarsi con accordi particolari a compagnie di assicurazioni, ma ad agire nella più completa indipendenza, in modo da poter garantire all’utenza la massima assistenza nel disbrigo delle pratiche che, uniformandole ad un protocollo omogeneo, garantiscono riparazioni ed interventi a regola d’arte.
 

30 Carrozzerie unite con le stesse regole.

ULTIMORA

 Siglato l’ Accordo fra Rete Tutela  Carrozzieri Genova  e sportelli consumatori

 Il giorno 14/04/2011 presso la sede di Ascom in via Cesarea il gruppo Rete tutela dell’associazione fra carrozzieri della provincia di Genova e le nove associazioni di Sportelli consumatori in Rete aderenti al Coordinamento ligure consumatori utenti (Acu, Adiconsum, Adoc, Assoutenti, Casa del consumatore, Cittadinanzattiva, Codacons, Lega consumatori, Movimento difesa del cittadino) hanno firmato un protocollo d’intesa che ha l’obiettivo di fornire garanzie reciproche di correttezza nel rapporto tra carrozziere e consumatore. Trenta le carrozzerie che hanno finora aderito al protocollo e che forniranno ai soci delle associazioni aderenti al Clcu e ai propri clienti un’ampia gamma di servizi: “Si va dalla consulenza e rilascio di un preventivo gratuito – spiega Ivano Vernazzano, presidente dell’associazione fra carrozzieri della provincia di Genova – all’assistenza nella gestione del sinistro nei confronti della compagnia di assicurazione, dalla pubblicazione della tariffa oraria di manodopera al rilascio della certificazione di garanzia per tutte le operazioni effettuate”. Consumatori e carrozzieri si impegnano inoltre a promuovere la conciliazione come strumento per la soluzione di eventuali controversie.
“Siamo molto soddisfatti di quest’accordo – dice Furio Truzzi, presidente regionale di Assoutenti – che rappresenta un chiaro segnale dell’impegno dei carrozzieri nella pluralità del mercato e nella salvaguardia dei diritti dell’automobilista in un settore che con l’introduzione dell’indennizzo diretto vede il cittadino sempre più in balia delle compagnie di assicurazione che impongono le proprie carrozzerie senza per altro ridurre il costo delle polizze e in danno alla libertà di scelta del consumatore”. Con la firma del protocollo le carrozzerie aderenti al gruppo Rete tutela (l’elenco è disponibile sul sito www.retetutela.ge.it) si impegnano ad assicurare qualità e servizi ai consumatori sottoponendosi a una seri di obblighi: “con questo protocollo ci forniscono garanzie di professionalità e trasparenza” dice Emanuele Guastavino, portavoce del Clcu e presidente Adoc. Non solo: “Come consumatori ci impegneremo ad attivare una campagna di informazione presso i nostro associati – dicono Truzzi e Guastavino – per spiegare che, al momento di stipulare o rinnovare un contratto assicurativo, occorre fare molta attenzione alle clausole con cui le compagnie di assicurazione spesso in cambio di uno sconto irrisorio sulla polizza impongono i loro carrozzieri di fiducia, a danno dei diritti dell’automobilista”.

Video dell’intervista Presidente Coord Ligure Consumatori

Fonte CittàdiGenova.com e GenovaOggiNotizie.it

Noi del Portale www.ilcarrozziere.it avevamo già parlato di loro sul Forum del Carrozziere 

Un cenno di storia:

Fu proprio a Genova e nello specifico a Quarto ( quartiere residenziale del levante di Genova ) che partì la spedizione dei mille capitanata da Garibaldi per creare l’unificazione D’Italia.

Mi auguro sia di buon auspicio per tutte le Carrozzerie indipendenti D’Italia.